Fermiamo la corruzione, sosteniamo la proposta di legge "La Torre bis"

 Firma qui

Twitter

Don Giuseppe Puglisi, conosciuto da tutti come padre Pino Puglisi fu ucciso a Palermo da Cosa Nostra il giorno del suo 56º compleanno a seguito  del suo costante e forte impegno sociale rivolto soprattutto ai bambini ed ai giovani.

Nel quartiere Brancaccio di Palermo egli svolse una grande opera di lotta antimafia, cercando soprattutto di allontanare e sottrarre al vortice della criminalità organizzata i bambini coinvolgendoli con iniziative di giochi e cercando di trasmettere loro valori, rispetto ed autostima.

Don Puglisi riuscì ad allontanare dalla strada tanti ragazzi sottraendoli di fatto alla vita mafiosa anche attraverso il grande impegno educativo durante linsegnamento nelle scuole; tutto questo fu il motivo della feroce ostilità verso di lui dei boss malavitosi.

Don Pino Puglisi fu uomo di coraggio, spesso sul sagrato della sua Chiesa si rivolgeva direttamente ai mafiosi, e della mafia denunciava pubblicamente la nefandezza.

Il 15 settembre 1993, giorno del suo 56º compleanno, venne ucciso di sera davanti al portone della sua abitazione mentre rincasava; Azione Civile lo ricorda oggi con limpegno di trasformare ogni giorno in fatti concreti il grande esempio ed insegnamento che ci ha lasciato.

 

AZIONE CIVILE

 

AREA LEGALITA’ - FAMILIARI VITTIME DI MAFIA

e-max.it: your social media marketing partner

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna