“Renzi ha basato la relazione con cui ha annunciato le proprie dimissioni sulla parola ‘rispetto’. Con la faccia tosta che si ritrova oggi cerca il rispetto, quello che non ha mai avuto nei confronti degli italiani”. 

Lo Ha detto il presidente di Azione Civile Antonio Ingroia.

“Il rispetto è una categoria della politica e deve essere reciproco. Renzi, con le sue bugie, non ha mai mostrato rispetto per gli italiani perché delle due l’una: o si rispettano i cittadini oppure le banche e i poteri forti.

E nei provvedimenti del suo governo e nella sua linea da segretario del PD è apparso sempre chiarissimo da che parte stesse. Il sistema di potere costruito da Renzi e dai suoi predecessori, rischia finalmente di  crollare con il voto del 4 dicembre con cui finalmente i cittadini hanno detto basta.

L’ultima mancanza di rispetto è proprio nei confronti di chi ha bocciato democraticamente le sue riforme.

Quel voto non sta danneggiando il sistema Italia, come ha detto il segretario dimissionario, ma ha posto le basi per salvarla.

Del resto, si sa, il rispetto per gli altri non si compra tanto al chilo. Ho rispetto per il dibattito politicamente drammatico che il popolo del Pd sta vivendo – conclude Ingroia - ma mi auguro, per il bene del Paese, che Renzi e il renzismo diventino presto un lontano brutto ricordo”.

e-max.it: your social media marketing partner

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna