Il quadro politico, dopo il clamoroso risultato del referendum del 4 dicembre, è profondamente cambiato. Tra forze litigiose e partiti in crisi di identità è il momento di proporre nuove prospettive per forme diverse di partecipazione dei cittadini.
 
Un modalità nuova è quella di liste civiche. Per questo a Trapani Azione Civile ha scelto di sostenere il candidato a sindaco Giuseppe Marascia e la lista “A misura d’uomo”.
 
Certo, per essere vincente una modalità del genere è necessario che la società civile, i movimenti, l’associazionismo, facciano rete per portare in consiglio comunale i migliori cervelli di una comunità.
 
Ma io auspico una rete di coordinamenti locali, dal basso, che abbia come orizzonte programmatico la nostra Carta Costituzionale e che possa sfociare in un coordinamento nazionale. Abbiamo cominciato con la trasformazione, decisa qualche settimana fa in un’assemblea nazionale, dei comitati per il NO in comitati permanenti per l’attuazione della Costituzione.
 
Ma questo lavoro va continuato e impreziosito. Azione Civile, assieme a tutti gli altri soggetti civico-politici che vorranno, convocherà nelle prossime settimane gli Stati Generali per l’Attuazione della Costituzione. Un momento di approfondimento e di ricerca di strategie per portare a compimento la Carta più bella del mondo.
 
Antonio Ingroia
e-max.it: your social media marketing partner

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna