"Com'era prevedibile, la Consulta ha bocciato l'Italicum dichiarandolo per buona parte incostituzionale.
 
Noi l'avevamo detto subito, ed avevamo ragione, invece Renzi ha voluto a tutti i costi insistere su una legge sbagliata, imponendola a colpi di fiducia. Ha perso ancora una volta lui, abbiamo vinto ancora una volta noi".
 
Così Antonio Ingroia, presidente di Azione Civile, commenta la decisione della Corte Costituzionale sull'Italicum.
 
"Ora - aggiunge - inizia la battaglia per l'attuazione della Costituzione e delle sentenze della Corte Costituzionale.
 
E' chiaro che nessun partito può arrivare al 40%, per evitare ingovernabilità e inutili e pericolosi governissimi bisogna perciò dotare il Paese di una legge elettorale finalmente costituzionale, integralmente proporzionale ed omogenea per i due rami del Parlamento.
 
Dopodichè - conclude Ingroia - subito al voto".
e-max.it: your social media marketing partner

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna