Azione Civile si affianca solidale ai lavoratori della Ericsson in lotta nello strenuo tentativo di fermare i licenziamenti.

Cinque giornate di sciopero in otto giorni lavorativi, la situazione è bloccata, anzi aggravata dal rifiuto dell'azienda di partecipare all'incontro al Ministero dello Sviluppo Economico.

Non si può permettere che abbia seguito le richiesta di 137 licenziamenti per non trasformare la collina dell' hi-tech genovese nel cimitero dove tristemente campeggi la lapide dell'Ericsson.

Ci preme ricordare e ringraziare, su questa vicenda, i lavoratori di Selex-Elsag, Esaote, Siemens, ABB, Piaggio, Ansaldo, CBRE e DDWAY che, consci dell'importanza, hanno messo a disposizione le ultime 4 ore di sciopero per il loro CCNL per manifestare solidarietà alla causa dei lavoratori Ericsson e noi con loro.



 

Azione Civile Liguria

e-max.it: your social media marketing partner

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna