A Parma un ragazzo di 22 anni, Edoardo, ha perso la vita schiacciato da un escavatore che stava caricando su un camioncino.
Era il figlio di un socio della ditta; nella stessa ditta un altro incidente mortale si verificò nel 2010 con dinamiche simili.
Per non aver rispettato le misure di garanzia a tutela della sicurezza dei lavoratori, uno dei titolari dell’azienda fu condannato nel 2012.  
 
A Piacenza un lavoratore, papà di cinque figli, mentre scioperava  picchettando l’ingresso davanti ai cancelli di un’azienda di logistica, cercando di difendere quei diritti che ogni giorno ci vengono cannibalizzati, e chiedendo  insieme ad altri colleghi che l’azienda rispettasse gli accordi firmati a maggio, è stato travolto ed ucciso da un camionista dipendente della stessa ditta; quest’ultimo, evidentemente sotto pressione ha forzato il blocco e causato la tragedia.
 
Lavoratori contro lavoratori, la disperazione degli uni e la disperazione degli altri in un sistema lavorativo che avvilisce,  inbarbarisce, ricatta, annienta dignità, schiavizza persone e a volte può pure arrivare a renderle assassine; tutto questo è inaccettabile e disumano.
 
Le misure preventive per rendere sicuri e salubri i luoghi di lavoro sono troppo spesso in gran parte disattese se non addirittura cancellate in nome del profitto, ed invece di evitare o ridurre l'esposizione dei lavoratori ai rischi connessi, ogni giorno questa folle società  registra un numero di incidenti e di infortuni sul lavoro gravi e gravissimi spaventosamente e drammaticamente alto.
 
Al governo ed al ministro Poletti, che con le loro vergognose leggi possono essere ritenuti responsabili delle morti sul lavoro e dei suicidi di tanti lavoratori, dovrebbero oggi crescere chilometri di coda di paglia. 
 
 
Azione Civile Emilia Romagna esprime le condoglianze alle famiglie dei lavoratori che hanno perso la vita e solidarietà ai lavoratori in lotta, impegnandosi a continuare ogni giorno la lotta affinché il lavoro possa finalmente tornare ad essere portatore di vita, e non di morte, per tutti noi.
 
AZIONE CIVILE EMILIA ROMAGNA
e-max.it: your social media marketing partner

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna