Contro la legge Fornero

 

Azione Civile sostiene fermamente che i temi del lavoro e delle pensioni devono tornare centrali nell'agenda politica di un governo che non ha affatto intrapreso la via giusta come noi avevamo denunciato ed i dati sottolineano quanto la disoccupazione ritorni a crescere, una volta esaurito l'effetto “sgravi fiscali”.
Azione Civile sarà in piazza domani coi sindacati e con tutti coloro che ritengono urgente e improcrastinabile, da parte del governo, la riapertura di un serio confronto su questi temi, rimettendo in discussione sia la Legge Fornero che il Jobs Act.
Azione Civile dunque, parteciperà alle manifestazioni del 2 Aprile assieme ai lavoratori, ai pensionati, ai giovani, ai disoccupati ed ai precari. Con loro e per loro, chiederà a gran voce di:

  • cambiare le pensioni;

  • dare lavoro stabile ai giovani, alfine di assicurare oro pensioni dignitose;

  • rendere flessibile l'accesso alla pensione di vecchiaia;

  • rendere effettiva ed anticipata la pensione con 41 anni di contribuzione

  • riconoscere le diversità dei lavori usuranti ;

  • tutelare le pensioni in essere sotto un certo valore

  • rafforzare gli strumenti di previdenza complementare

  • rispettare la dignità del lavoro e dei lavoratori.

 

 

 

Azione Civile - Gruppo Lavoro

e-max.it: your social media marketing partner

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna